mercoledì 18 gennaio, 2017
HOME / CURIOSITÀ / Famiglia rom organizza festa in ristorante da 7000€: mangiano a scrocco e non pagano

Famiglia rom organizza festa in ristorante da 7000€: mangiano a scrocco e non pagano

loading...
loading…

famiglia rom

Famiglia rom organizza festa in ristorante da 7000€: mangiano a scrocco e non pagano

In un paese del Friuli, Casarsa, il proprietario di un ristorante viene truffato da una famiglia di rom.

Settemila euro. A tanto ammonta il costo per una festa di compleanno non pagata da una famiglia dirom di nazionalità montenegrina.

 La truffa è successa in Friuli, a Casarsa, il 22 maggio scorso a danno dei proprietari del ristorante “Posta”.

“Erano in 150 – spiega la titolare del ristorante al Messaggero – e hanno fatto festa sin dalle 3 del pomeriggio. Il conto lo dovevano pagare grazie alle offerte che i parenti avrebbero dovuto donare al momento del taglio della torta”, come da tradizione rom. La cena era a base di pesce e già nel pomeriggio erano state consumate 1620 bottiglie di birra e qualche Dom Pérignon. Insomma, sarebbe venuto un conto bello salato che, però, a causa di un “imprevisto” non è mai stato pagato.“Mi hanno detto che qualcuno aveva rubato loro il cesto con i soldi delle offerte – racconta Giovanna, ancora incredula – e che il giorno successivo sarebbero tornati. Ed effettivamente lo hanno fatto: sono tornati al ristorante e mi hanno detto che stavano cercando chi aveva rubato il denaro. Da quel momento sono spariti”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

Altro Mattia

Guarda Anche

Agghiaccianti rivelazioni dello scienziato Montanari: respiriamo la morte lentamente – VIDEO

Agghiaccianti rivelazioni dello scienziato Montanari: respiriamo la morte lentamente – VIDEO Dopo uno studio accurato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *