Loading...
HOME / CRONACA / Derubano un disabile, quello che fanno dopo è atroce – VIDEO

Derubano un disabile, quello che fanno dopo è atroce – VIDEO

loading...

Derubano un disabile, quello che fanno dopo è atroce – VIDEO

Bruttissima storia quella che arriva da Caltanissetta dove due pregiudicati già noti alle forze dell’ordine si sono resi protagonisti di un crimine odioso. Peccato per loro che non abbiano fatto i conti con le telecamere di sorveglianza che hanno ripreso il loro odioso atto. I due infatti si accanirono prima contro un 65enne noto in città per la sua disabilità. L’uomo si stava recando in una tabaccheria quando i due malviventi lo hanno aggredito scaraventandolo a terra, e lo hanno colpito violentemente con calci e pugni. Dopo averlo messo ko gli hanno strappato la tasca anteriore sinistra dei pantaloni e gli hanno rubato 480 euro in contanti.

Non contenti hanno continuato a picchiarlo anche dopo avergli preso i soldi e poi sono fuggiti. Poche ore dopo hanno preso di mira un altro disabile, un 56enne incrociato forse per caso che senza alcun apparente motivo è stato anche lui aggredito e malmenato con inaudita violenza. In questo caso pare non ci sia stata nemmeno la rapina e si profila dunque come un atto deliberato di violenza gratuita. I due però non hanno fatto i conti con le telecamere di sicurezza che hanno ripreso entrambe le aggressioni e che hanno permesso alle forze dell’ordine di arrestarli per rapina aggravata e aggressione.

Ecco il video delle telecamere di sorveglianza:

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

Altro Marco

Loading...
loading...

Guarda Anche

(ATTENZIONE TUTTI!!) Aveva Problemi con i Vicini ed Ha Installato una Telecamera di Sorveglianza. Ciò Che Ha VISTO è DA TERRORE!!

(ATTENZIONE TUTTI!!)  Aveva Problemi con i Vicini ed Ha Installato una Telecamera di Sorveglianza. Ciò …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *